Previnet: perché Cross Border

L’esperienza operativa e tecnologica si è accresciuta e consolidata negli anni. Previnet ha accumulato una profonda conoscenza in ambito previdenziale, assicurativo e finanziario. Previnet sta dimostrando  che l’esperienza italiana può essere utilmente utilizzata in altri paesi.

Soluzioni tecnologiche

Tecnologia e SW sono sviluppati e mantenuti “in-house”, l’architettura IT è “open”, le soluzioni personalizzate ed  innovative  sono la norma.  E su questi elementi fondanti continua a basarsi l’offerta cross-border di Previnet. Ma per affacciarsi appropriatamente su altri mercati è necessario rispettare prassi e normativa tra loro anche molto differenti. Per fare questo Previnet si avvale nei suoi sistemi di “processi ed attività” e di un “modello regole” personalizzabili con le esigenze di lingua / formati / divisa / informativa / adempimenti normativi / comunicazione / proiezioni pensionistiche/ rapporti con le Autorità / tipiche di ogni Paese.

Servizi multi …lingua / divisa / paese / prodotto

Previnet fornisce accesso online agli iscritti in una decina di diverse lingue tra cui inglese, francese, tedesco, olandese, spagnolo, portoghese, russo e greco.  Gestisce contributi, premi ed investimenti in tutte le possibili divise, coordina formati e contenuti dei siti internet e dei dispositivi mobile coerentemente con la localizzazione degli utenti. Non esiste poi alcun vincolo nella scelta del prodotto:  la piattaforma “open” di Previnet è assolutamente indipendente capace di interfacciarsi con tutti i provider finanziari ed assicurativi.

Prezzi

Per essere un player globale è necessario combinare la qualità dei servizi offerti con il  contenimento dei costi. Previnet è in grado di operare sul mercato internazionale garantendo sempre un pricing competitivo per i propri clienti.

BPO

Servizi amministrativi offerti in Business Process Outsorcing costituiscono parte integrante dell’offerta Previnet in ambito internazionale. E’ il cliente, o meglio il partner, ad identificare quali sono i processi da esternalizzare e quali gestire internamente. Parte fondamentale dell’offerta è basata sull’utilizzo di una unica piattaforma online condivisa, alla quale tutti gli stakeholder possono accedere in modalità di consultazione ovvero con la possibilità di effettuare attività dispositive vere e proprie.

“First mover advantage”

Il mercato degli IORP non è del tutto decollato in Europa. Tra le ragioni vi sono difficoltà burocratiche, la necessità di relazionarsi con gli iscritti utilizzando lingua e modalità tipici di ogni Paese, la necessità di rispettare le normative fiscali e previdenziali dei paesi coinvolti. Previnet è consapevole che operare in ambito transfrontaliero può essere difficile. Ma è altrettanto consapevole che chi sarà tra i primi (“first mover advantage”) ad offrire delle soluzioni amministrative e tecnologiche  realmente “cross-border”, non potrà che coglierne i frutti.

DC e DB

La crescita delle forme pensionistiche a contributo definito (DC - Defined Contribution) a discapito di quelle a Beneficio Definito (DB - Defined Benefit) è costante ed  inarrestabile. Anche nei mercati pensionistici più maturi, come quello inglese ed olandese, dove sino ad oggi era possibile trovare solo piani pensionistici DB, ora si stanno sempre più affermando soluzioni DC. Soluzioni di cui Previnet ha consolidata esperienza, gestendo da circa 20 anni oltre  1,5 milioni di iscritti a fondi pensione a contributo definito.

Mobilità transfrontaliera

Le forme pensionistiche non possono che essere direttamente coinvolte dalla sempre maggior mobilità dei lavoratori in Europa e nel mondo. Il tema della portabilità dei diritti pensionistici (pubblici e privati) è da tempo nell’agenda del legislatore europeo. Sono ugualmente in crescita figure professionali sempre più disposte alla mobilità e quindi a  svolgere incarichi di lavoro, anche brevi, in qualsiasi parte del mondo. In un’ottica di medio-lungo periodo qualunque tipo di servizio amministrativo o di soluzione tecnologica non potrà che tenerne conto.

Case History

Il migliore esempio di questa vocazione transfrontaliera è rappresentato dal fondo pensione della NATO, gestito da Previnet sin dalla sua costituzione, nel 2007. Esso racchiude in sè le principali caratteristiche di una forma pensionistica cross-border. I suoi 3.000 iscritti lavorano nelle sedi dislocate tra Europa, Scandinavia, Canada e Stati Uniti. I contributi vengono versati in diverse divise (7) per poi essere investiti scegliendo tra i vari comparti (10), divise (USD e EUR) e gestori (4). Gli iscritti possono scegliere tra una “life-style investment option”, in base alla quale il profilo di rischio e di investimento cambia automaticamente in coerenza con l’età, ovvero possono decidere in autonomia quando e come investire i propri contributi, utilizzando le funzionalità di switch online disponibili nella loro area riservata.

Esperienze internazionali

Altre rilevanti esperienze internazionali includono:

  • il fondo pensione transfrontaliero (IORP - Institution for Occupational Retirement Provision) distribuito in Europa per il tramite di un Master Trust  irlandese;
  • la creazione di un nuovo fondo pensione rivolto al mercato austriaco e destinato ad allargarsi all’Europa tutta;
  • la gestione di portafogli assicurativi off-shore per “Health & Medical Benefits”;
  • la creazione ed il completo supporto alla gestione di nuove compagnie assicurative con sede in Slovenia e San Marino;
  • la gestione connessa a flotte auto aziendali Internazionali;
  • le recenti iniziative sono rivolte al mercato pensionistico inglese, mercato che sta attraversando profondo cambiamenti normativi e strutturali tra i quali “Auto-Enrolment” (una forma di adesione obbligatoria ai fondi pensione a contributo definito), “drawdown & new pension flexibility” (introduzione di una sorta di “conto corrente pensionistico” a scapito delle prestazioni in rendita).

Partner internazionali

Previnet ha un grande grado di autonomia. Ma per potersi proporre in maniera adeguata e credibile su altri mercati, o meglio su più paesi contemporaneamente, può essere utile se non addirittura necessario instaurare dei rapporti di collaborazioni con le realtà locali. Per questo motivo Previnet ha avviato una serie di collaborazioni con:

  • un rinomato studio con competenze legali e fiscali con presenza europea ed extra-europea. Questo partner  supporta Previnet nella creazione e nel mantenimento di un “database normativo”. Il database normativo è specifico per ogni nazione e contiene le informazioni che riguardano norme fiscali e giuslavoristiche  (Social & Labour Law – SLL, modalità con le quali le forme pensionistiche si devono interfacciare e comunicare rispettivamente con iscritti ed autorità di riferimento, etc....). Questo database alimenta il “motore - regole” di tutte le procedure di Previnet;
  • consulenti e broker che conoscono il loro mercato di riferimento, capaci di identificare opportunità e coglierne i segnali;
  • service amministrativi assimilabili a Previnet, ma che non hanno capacità, esperienza e tecnologia adeguate per il mercato locale e/o per un mercato transfrontaliero;
  • primarie società di consulenza interessate ad offrire alle multinazionali loro clienti dei servizi cross-border;
  • operatori finanziari ed assicurativi alla ricerca di un partner amministrativo e tecnologico in grado di costruire insieme nuovi prodotti e servizi.